Cile, alluvione nel deserto di Atacama: quasi 200 tra morti e dispersi

MeteoWeb

Continua ad aggravarsi il bilancio di vittime della forte tempesta di pioggia che ha colpito il Cile settentrionale lo scorso 26 marzo: sebbene i morti accertati siano 26, i dispersi sono ormai 150. In un comunicato dell’Ufficio nazionale di emergenze (Onemi) si precisa inoltre che 2.514 persone sono ancora accolte in rifugi di emergenza dopo aver perso la casa, alle quali e’ necessario aggiungere 6.254 altre persone le cui abitazioni hanno sofferto danni gravi. Le cifre di questo ultimo bilancio ufficiale indicano dunque che il numero dei dispersi dopo le violenti piogge – che hanno colpito una delle zone piu’ aride del paese, che comprende il deserto di Atacama – e’ aumentato di sei volte dallo scorso 26 marzo. La drammatica situazione nel nord del paese ha portato la presidente Michelle Bachelet ad annullare la sua partecipazione nel Vertice delle Americhe che si apre venerdi’ prossimo a Panama.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

DOPO IL DISASTRO IL CILE RINUNCIA A DAKAR 2016 – La Dakar non passerà per il Cile nell’edizione del 2016. Lo ha confermato oggi il governo cileno, spiegando che la decisione è conseguenza dei gravi danni causati alla popolazione dalla violenta alluvione che ha colpito le regioni a nord del paese, in buona parte occupata dal deserto di Atacama dove negli ultimi anni ha fatto tappa la corsa. “Il Paese deve adattarsi alla realtà che i nostri connazionali nel nord del paese stanno vivendo”, ha spiegato il ministro dello Sport, Natalia Riffo. “L’attuale preoccupazione del governo è quella di aiutare la regione a rialzarsi e ad organizzare i soccorsi”, ha aggiunto l’esponente del governo, che non ha comunque escluso il ritorno della Dakar in Cile nelle prossime edizioni: “Valuteremo la partecipazione al rally nel 2017, come abbiamo fatto ogni anno”. Il bilancio dell’alluvione che ha colpito le zone desertiche del nord è di 26 morti e centinaia di dispersi. La rinuncia del Cile è stata avallata da Etienne Lavigne, direttore della Dakar: “Abbiamo seguito con attenzione gli sviluppi della situazione e speriamo che, nonostante questi disastri, la regione del deserto di Atacama e le città colpite possano presto rialzarsi”, è il messaggio di Lavigne. Il percorso dell’edizione 2016 della Dakar sarà svelato in una conferenza stampa a Parigi il prossimo 16 aprile.