Clima: anche i gas anestetici contribuiscono al riscaldamento del Pianeta

MeteoWeb

Lo studio si sofferma inoltre sulla crescita delle concentrazioni di desflurano, isoflurano e sevoflurano e alotano registrate nell’ultimo decennio

global-warmingAnche i gas utilizzati per le anestesie durante gli interventi chirurgici contribuiscono ai cambiamenti climatici. Lo sostiene uno studio condotto da ricercatori svizzeri, sudcoreani e inglesi e pubblicato su Geophysical Research Letters, che sottolinea come questi gas si accumulino nell’atmosfera, contribuendo cosi’, seppur in minima parte, al riscaldamento del pianeta. I ricercatori hanno rilevato tracce di questi gas persino in Antartide. Questi gas agiscono nello stesso modo dell’anidride carbonica, facendo in modo che l’atmosfera immagazzini piu’ energia dal sole riscaldando il pianeta. Ma, diversamente dalla CO2, i gas medicali hanno effetti molto forti come gas a effetto serra: 1 chilogrammo di desflurano, uno dei piu’ comuni anestetici, equivale a 2.500 kg di CO2 in termini di potenziale quantita’ di riscaldamento da gas serra. Lo studio si sofferma inoltre sulla crescita delle concentrazioni di desflurano, isoflurano e sevoflurano e alotano registrate nell’ultimo decennio: a livello globale, questi gas anestetici sono aumentati rispettivamente di 0,30 parti per trilione (ppt), 0,097 ppt, e 0,13 ppt e 0,0092 ppt. E anche se questi numeri sembrano di poco conto (soprattutto paragonati con l’anidride carbonica, che nel 2014 ha raggiunto concentrazioni fino a 400 parti per milione), gli effetti potenziali di questi gas sul riscaldamento della Terra preoccupano gli scienziati perche’ anche se questi anestetici hanno un ruolo limitato nelle emissioni di gas serra causate dall’uomo, il loro uso e’ in continua crescita. Per i ricercatori, limitare il ricorso al desflurano, il piu’ potente dei tre gas, potrebbe aiutare la salute del pianeta.