Clima, Australia: il riscaldamento globale colpirà la salute

Le persone vulnerabili, particolarmente malati, anziani e poveri, “soffriranno in misura sproporzionata dai peggiori impatti del cambiamento climatico”, avvertono gli scienziati

L’impatto piu’ immediato del riscaldamento globale sara’ sulla salute umana. Il nuovo allarme viene dai vertici del mondo scientifico e medico in Australia, che tracciano uno scenario drammatico per il nostro pianeta, dove l’aumento delle temperature alimenta eventi meteo estremi, facilita la diffusione di malattie, specie di quelle diffuse da zanzare, e compromette le forniture di cibo e acqua. Il rapporto sulle ‘sfide del cambiamento climatico’, redatto dall’Australian Academy of Science, a cui aderiscono i maggiori enti scientifici, in collaborazione con l’Associazione Australiana Medici, esamina in dettaglio le aree in cui vi sara’ un impatto: dalla disoccupazione ai movimenti di popolazioni, alle ineguaglianze sociali. Le persone vulnerabili, particolarmente malati, anziani e poveri, “soffriranno in misura sproporzionata dai peggiori impatti del cambiamento climatico”, avvertono gli scienziati. Il rapporto presenta otto raccomandazioni chiave, fra cui programmi per proteggere la salute dei malati, degli anziani, dei poveri e di chi vive in comunita’ remote.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Raccomanda la creazione di un Centro Nazionale per il Controllo delle Malattie e una Commissione Nazionale Cibo e Acqua, per coordinare l’adattamento della popolazione al cambiamento climatico. Raccomanda inoltre fondi adeguati per la ricerca e lo sviluppo dell’agricoltura. E piu’ di tutto ritiene necessario tagliare le emissioni di gas serra. Gli autori del rapporto prevedono che entro la fine del secolo il mondo si sara’ riscaldato di almeno 2 gradi rispetto ai tempi preindustriali, causando ondate di caldo, siccita’, tempeste e alluvioni, con perdite di vite umane ed effetti sul benessere mentale delle comunita'”. Si prevede aumentera’ la diffusione di malattie, come quelle portate da zanzare, mentre le temperature piu’ alte e l’interruzione dell’erogazione di acqua colpiranno i raccolti. Il riscaldamento e l’acidificazione degli oceani colpira’ il settore della pesca. Potranno scoppiare conflitti sull’accesso all’acqua nelle aree della regione e l’Australia in particolare dovra’ affrontare l’afflusso di migranti dalle isole del Pacifico minacciate dall’innalzamento delle acque.