Expo Milano, l’Albero della Vita da pietra dello scandalo a esempio dell’Italia che si rialza

MeteoWeb

L’Albero della Vita, icona del padiglione Italia all’Expo Milano, dopo mille peripezie, polemiche e vicessitudini è pronto per regalare ai flussi di visitatori giochi pirotecnici e piogge di luci con i suoi circa 1260 spettacoli

Da pietra dello scandalo a esempio dell’Italia che si rialza: e’ questa, o almeno vorrebbe essere questa, la parabola dell’Albero della Vita, l’icona del Padiglione Italia all’Expo di Milano. Dopo le polemiche, le accuse (poi rientrate) di plagio, gli stop burocratici, le prescrizioni dell’Anticorruzione adesso la struttura e’ pronta, preparata a tempo di record dalle 19 imprese del Consorzio Orgoglio Brescia, che l’ha costruita gratis e con lo sfruttamento dell’immagine, grazie a sponsor e merchandising di gadget, spera di recuperare meta’ dei tre milioni spesi. Resta la corsa per montare tutti gli effetti speciali che serviranno per gli show.

1211816Ma secondo la commissaria del Padiglione Italia, Diana Bracco, che ha combattuto per non cancellare il progetto ”l’albero e’ un punto d’arrivo”. Di certo e’ l’elemento piu’ alto del sito: 35 metri, di acciaio e legno, con una chioma larga 42, che fiorira’, si riempira’ di luci, giochi pirotecnici, effetto pioggia per offrire 1260 spettacoli, cioe’ uno ogni ora per i sei mesi dell’esposizione. Show di cinque minuti di giorno (accompagnate da 5 canzoni della tradizione italiana come ‘Mambo italiano’ cantata da Sophia Loren a ‘L’ombelico del mondo’ di Jovanotti) e 15 di sera (con la musica ‘Tree of life Suite’ di Roberto Cacciapaglia).

Marco Balich, l'ideatore dell'Albero della Vita
Marco Balich, l’ideatore dell’Albero della Vita

L’ideatore, Marco Balich, che si e’ ispirato al pavimento michelangiolesco di piazza del Campidoglio, e’ pronto a scommettere che sara’ lo sfondo per i selfie piu’ scelto dell’intero sito. Certo sara’ il preferito degli under 25, visto che solo a loro e’ concesso l’ingresso all’interno della struttura (gli spettacoli si vedono da fuori), dove ci saranno tablet su cui lasciare messaggi di 15 secondi per dire come vorrebbero l’Italia. Oltre agli show che racconteranno in breve la mostra sull’identita’ italiana di Palazzo Italia, ci saranno anche dei ‘tributi’ agli sponsor principali: Orgoglio Brescia, Coldiretti (che ha pagato 2 milioni di euro per la progettazione del concept e la gestione artistica alla Balich Worldwide Show) e Pirelli.”Qualche mese fa sembrava impossibile realizzarlo – ha spiegato il presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini – ma noi ci abbiamo voluto scommettere”. E adesso i risultati sono arrivati: ”lo definiamo l’albero della fiducia ritrovata” ha aggiunto il presidente dell’associazione industriale bresciana Marco Bonometti. Anche secondo Marco Tronchetti Provera ”i soliti soggetti che auspicano che tutto vada male penso rimarranno delusi”. Certo non sara’ un problema il dopo Expo: se Bracco e il direttore del Padiglione, Stefano Gatti, sperano l’albero resti dov’e’, Bonometti e’ pronto a portarlo a Brescia e Prandini a metterlo nella sede romana di Coldiretti.”A questo punto mi metto in fila anch’io” ha concluso Tronchetti Provera.