Frana sull’A19 Palermo-Catania, Coldiretti: ennesima catastrofe per l’agricoltura

MeteoWeb

Per raggiungere la parte occidentale dell’isola si dovranno sostenere maggiori costi di trasporto che si sommano al tempo necessario per raggiungere Palermo dalle strade alternative

“Per l’agricoltura la chiusura dell’autostrada A19 rappresenta l’ennesima catastrofe”. Lo afferma la Coldiretti siciliana riferendosi ai danni che gia’ da domani, con la riapertura dei mercati, si verificheranno a causa della chiusura di un pezzo di autostrada A19 determinata dal cedimento di un pilone nella zona tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli. “Per raggiungere la parte occidentale dell’isola si dovranno sostenere maggiori costi di trasporto che si sommano al tempo necessario per raggiungere Palermo dalle strade alternative – sostiene la Coldiretti – Il danno deriva anche dallo stato delle arterie interne dove si susseguono frane e smottamenti e dove i mezzi pesanti non possono transitare”. “Per i tir – prosegue l’organizzazione – che trasportano prodotti agricoli l’unica possibilita’ e’ l’autostrada Messina Palermo che per chi, ad esempio, deve partire da Ragusa, significa un viaggio di almeno cinque ore. Vista la gravita’ della situazione bisogna proclamare lo stato di emergenza”.