Giovani e sesso: in Campania preoccupante aumento delle malattie trasmissibili

“In tema di sesso i giovani sanno tutto, ma non capiscono niente”, è la preoccupante realtà suggerita dalla prof.  Fabbrocini del Consiglio Superiore di Sanità

”Giovani e sesso? In Campania si registra un preoccupante aumento di malattie sessualmente trasmissibili, anche di malattie che si ritenevano scomparse quali la gonorrea e la sifilide”. L’allarme, informa una nota, arriva dalla professoressa Gabriella Fabbrocini, componente del Consiglio Superiore di Sanita’ e docente di dermato-venereologia nell’Universita’ di Napoli Federico II. ”Il problema – spiega Fabbrocini – e’ che nonostante oggi molte cosa si sappiano, i ragazzi non sembrano prendere troppo sul serio i rischi di una vita sregolata. Si potrebbe dire che in tema di sesso i giovani sanno tutto, ma non capiscono niente. In base alle statisti che, circa la meta’ dei ragazzi crede che sia inutile usare protezioni, un quarto non le adopera piu’ dopo la prima volta ed oltre tre quarti sono convinti di essere al riparo da malattie trasmissibili sessualmente (mts) perche’ il partner e’ degno di fiducia. Risultano sempre piu’ in aumento, inoltre, i rapporti occasionali, spesso in relazione a sintomi depressivi”.

CISTITE SESSO”Complice la rete, che ha travolto qualsiasi tabu’, sono troppi infatti – rileva la nota – quelli che vivono la propria sessualita’ senza pensare alle conseguenze. I piu’ a rischio sono quelli che rientrano nella fascia d’eta’ tra i 15 e i 25 anni, per i quali si sta assistendo ad un aumento preoccupante dei contagi”. Per fornire le giuste informazioni e sensibilizzare sul tema delle infezioni sessualmente trasmissibili – che includono anche l’Hiv – l’Azienda ospedaliera universitaria Federico II, con il contributo della Regione Campania ed il patrocinio della direzione generale dell’Ufficio scolastico per la Campania, ha organizzato un incontro per oggi nell’Aula Magna della Facolta’ di Scienze Biotecnologiche. Ai lavori hanno preso parte, oltre alla professoressa Fabbrocini, i dermatologi Mario Delfino e Pompeo Donofrio e le psicologhe Raffaella Aruta, Anna De Rosa, Teresa Di Cicco e Marianna Palma