Green Island, Alveari Urbani: il progetto che “riempirà” di api la città dell’Expo 2015

Mostre, laboratori, degustazioni di nettare e miele, una sorta di “sciame urbano” in un percorso lungo tutta la città: è il progetto dedicato al mondo dell’apicoltura

Bzzz… Bzzz… Sciami di api su EXPO 2015? Niente panico, è il progetto Green Island. Alveari Urbani dedicato al miele e all’apicoltura in città. La mostra di progetti e disegni con arnie d’artista è ancora visibile fino al 3 MAGGIO nell’inedita location dell’Atrio della Stazione Garibaldi Milano, con oltre 40 creativi da tutto il mondo che hanno immaginato nuove ‘casette’ per le api. Collegato alla mostra è stato ideato una sorta di ‘sciame urbano’, percorso lungo l’anello delle antiche porte cittadine di Milano, tra laboratori didattici, degustazioni di nettare e arnie d’artista, che dal 1° Maggio si arricchisce di due nuove opere. Le prime installazioni sono collocate ai Giardini Pubblici di via Palestro, co/ il Museo di Storia Naturale con le opere del duo olandese BEE Collective; al Giardino segreto del Terraggio (Zona Cadorna) con le tavole botaniche di CRTLZAK; allo Spazio Milano Green Point (Zona Pta Venezia) con il video della slovena Polonca Lovsin; al Giardino dello Spazio Lombardini22 (Zona Pta Genova) con la poeticissima arnia di Simone Berti e al giardino di Villa Necchi Campiglio del FAI con le casette per le api regine di Atelier del Paesaggio. 

alveari-urbani-milano-457x325Le api meneghine potranno ora godersi le fioriture di altri due giardini: Rotonda della Besana e Parco Sempione. Su alcuni alberi che circondano la Rotonda della Besana, in un habitat urbano incorniciato dai portici e impreziosito dalla chiesa sconsacrata di San Michele, ecco decine di api, di bombi e di coccinelle. Insetti impollinatori e divoratori di parassiti nocivi. Sono le variopinte silhouettes create da Carla Volpati e Renzo Nucara. Se ne stanno lì a ricordarci che ancora esistono le leggi di natura nell’esclusiva installazione “Arbre Magique Pollination“. Nel parco della Triennale invece le api animeranno un alveare come non se ne sono visti mai: si chiama “Honey Factory“, è firmato dal designer (e appassionato di apicoltura cittadina) Francesco Faccin. La sua è un’arnia didattica: le api entrano dall’alto, perciò la sicurezza è assoluta, mentre il vetro posto davanti consente l’osservazione della vita degli insetti a distanza ravvicinata. Nella Milano dell’Esposizione Universale poi il ronzio delle api si farà più intenso nel MESE DI GIUGNO.

 Sabato 6 Giugno, nel giardino della Rotonda di via Besana, Green Island. Alveari Urbani, in collaborazione con Conapi-Mielizia, organizza un laboratorio insieme al MUBA (Museo Bambini Milano), alla scoperta delle arnie partendo dai fiori del territorio. I bimbi potranno indossare la maschera di protezione degli apicoltori, ci saranno degustazioni di miele, piccoli gadget e il quaderno dell’Ape Milli, percorso didattico pedagogico per avvicinarsi al mondo di questi incredibili insetti. Giochi, divertimento e merenda per tutti. Per info e prenotazioni info@amaze.it, costo 5 euro a bambino, dalle 16.00 alle 18.00. Giovedì 11 Giugno, al Politecnico di Milano di via Durando, una giornata/laboratorio aperta a tutti in collaborazione con l’Università Middlesex di Londra. Si parlerà di alveari, eco-design e rigenerazione dello spazio urbano attraverso pratiche di creatività ed ecologia. Ma lo sciamare di regine e operaie non poteva fermarsi sotto la Madonnina: il progetto Green Island Alveari Urbani, a cura di Claudia Zanfi,  è ormai pronto a diventare virale e da Settembre si diffonderà in varie città d’Italia. Il progetto innovativo GREEN ISLAND 2015. ALVEARI URBANI è stato selezionato tra i più interessanti durante le presentazioni dei Tavoli Expo 2015 e ha raggiunto il primo posto nelle votazioni del contest a inviti Tavola Periodica. E’ stato quindi selezionato tra gli eventi culturali per i percorsi di EXPO IN CITTà.

ALVEARI URBANI è in partnership con importanti enti pubblici e privati: Comune di Milano; Camera di Commercio Milano; Expottimisti; Rabobank; Museo Alessi; Centostazioni- Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane; FAI (Fondo Italiano Ambiente); Legambiente; PromoGiardinaggio; MUBA (Museo Bambini); Politecnico Milano; Facoltà di Agraria Milano; COOP Lombardia; Atelier del Paesaggio; Green Point Milano; Spazio Lombardini22; BikeMI; SamarLegno; 5VIE Arte&Design. E’ promosso in collaborazione con MIELIZIA/CONAPI (Consorzio Nazionale Apicoltori), la rete dei maggiori produttori di miele biologico in Italia. Con Media Partners di rilievo, tra cui ARTRIBUNE, Gardenia, Paysage. Il progetto fa parte del circuito di ricerca della Comunità Europea con l’Università Middlesex di Londra.