Il piccolo Teddy vive solo tre ore, ma i suoi reni salvano una vita umana

MeteoWeb

“Ha vissuto ed è morto come un eroe. Non è possibile spiegare quanto siamo fieri di lui”

Ha vissuto solo tre ore ma ha fatto in tempo a salvare altre vite umane. E’ la storia di Teddy Houlston, neonato gemello venuto al mondo il 22 aprile dello scorso anno con un danno cerebrale irreparabile. I suoi genitori hanno deciso che la sua vita non sarebbe svanita senza lasciare traccia e così hanno dato l’autorizzazione all’espianto dei suoi organi, un intervento che non ha precedenti su un essere umano così piccolo: reni e valvole cardiache sono state donate a un paziente ricoverato in un ospedale di Leeds, Gran Bretagna, che soffriva di un blocco renale. “Ha vissuto ed è morto come un eroe. Non è possibile spiegare quanto siamo fieri di lui”, ha detto al Daily Mirror il padre, 30 anni, Mike Houlston. Il gemello Noah, che ha da poco compiuto un anno, gode di ottima salute. La mamma, Jess Evans, 28 anni, ha detto che essere stata assieme a lui anche solo per poche ore, è stato “il momento più prezioso della mia vita”. “Speriamo – ha aggiunto – che la storia di Teddy possa ispirare altre famiglie che si trovano nella triste situazione di perdere un figlio”.