Maltempo in Pakistan, tempesta su Peshawar: saliti a 44 i morti, oltre 200 feriti

MeteoWeb

I forti venti e le piogge torrenziali hanno danneggiato in modo grave i frutteti e i campi di grano

Piogge torrenziali e forti venti hanno causato nella serata di ieri almeno 44 morti e 200 feriti nel Nord del Pakistan. E’ quanto hanno riferito oggi le autorità. La tempesta, definita “mini-ciclone” da un funzionario del servizio meteorologico nazionale, ha investito ieri sera Peshawar, la più grande città nel Nord-Ovest del paese, alla frontiera con l’Afghanistan, dove diversi tetti sono crollati e le strade sono state invase da alberi sradicati. “Almeno 44 persone sono morte e altre 202 sono rimaste ferite. I forti venti e le piogge torrenziali hanno danneggiato in modo grave i frutteti e i campi di grano”, ha detto alla France presse Mushtaq Ghani, ministro per l’Informazione del Khyber Pakhtunkhwa, provincia di cui Peshawar è il capoluogo. Questa mattina, venti forti si sono abbattuti sulla provincia vicina del Punjab, la più popolosa del Pakistan, con grandine nella regione della capitale Islamabad.