Mare sporco in Campania: nuova emergenza mucillagine nel mare litorale flegreo

MeteoWeb

Torna il fenomeno della mucillagine sul litorale campano: a Monte di Procida monitoraggio di Guardia Costiera e Arpac

Si ripresenta l’emergenza mucillagine nelle acque del litorale flegreo: questa volta il fenomeno dell’acqua marrone e’ stato rilevato maggiormente nel porticciolo di Acquamorta, a Monte di Procida, in provincia di Napoli. Nelle scorse settimane ne furono interessate la rada di Torregaveta e la Baia dei Porci, due specchi d’acqua piu’ a Sud, nei pressi dell’isolotto di San Martino. Allertati Guardia Costiera ed Arpac per monitorare la situazione. Dai primi rilievi, comunque, il fenomeno, caratterizzato anche dall’ emanazione di odori nauseabondi, sarebbe riconducibile ad una fioritura anomala di mucillagine, a causa di una eccessiva presenza di alghe sui fondali. Le analisi del settore Ambiente della Regione Campania, riguardo al precedente caso, hanno confermato che la colorazione marrone dell’acqua e’ dovuto alla presenza di alghe. Scongiurata cosi’ l’ipotesi, avanzata dai residenti, che potesse trattarsi di un malfunzionamento del depuratore di Cuma. L’emergenza mucillagine e’ un fenomeno che periodicamente si ripresenta nell’area flegrea a causa dell’eutrofizzazione delle alghe sul fondo marino ed avviene con l’innalzarsi della temperatura. In passato ha interessato anche i laghi Fusaro e Miseno