Nasce Hug Me App, per chi cerca o offre abbracci

MeteoWeb

Una volta scaricata l’app, creato il proprio profilo e impostato il proprio status, Hug Me App offre una doppia modalità d’uso

AAA abbracci cercasi. E nell’era di Internet per scambiarsi gesti di affetto basta un’app. Si chiama Hug Me App, figlia della società Hug Me, progetto creato da Stefy Bau, imprenditrice italo-americana che ha dato vita a un vero e proprio social network in cui le persone possono mettersi in contatto con l’obiettivo di abbracciarsi. Come funziona? Una volta scaricata l’app, creato il proprio profilo e impostato il proprio status (Hug Me/No Hug ovvero ‘abbracciami’ o ‘Non abbracciarmi’), Hug Me App offre una doppia modalità d’uso: da un lato è possibile ricercare altri utenti nelle vicinanze (in una distanza massima di 300 km) per sapere chi è alla ricerca di un abbraccio reale, dall’altro è possibile, attraverso la sezione ”Virtuale”, dispensare abbracci a chiunque nel mondo attraverso la modalità di selezione casuale shuffle. Un’altra sezione dell’app è quella relativa alla chat nella quale è possibile avviare delle conversazioni con gli altri utenti. In un’economia che comprende anche il concetto di felicità in cui famiglia, lavoro e salute sono considerati elementi da tenere in equilibrio per stare bene, un abbraccio può contribuire a migliorare il proprio benessere, la propria consapevolezza e di conseguenza le performances economiche del singolo e della società.