Obama: il cambiamento climatico è la minaccia più grande al nostro pianeta

MeteoWeb

“Il cambiamento climatico non può essere negato o ignorato”

“Oggi non esiste alcuna minaccia al nostro pianeta più grande del cambiamento climatico”: a lanciare l’allarme è il presidnete degli Stati Uniti Barack Obama, nel suo consueto messaggio del sabato. “Il cambiamento climatico non può essere negato o ignorato”, ha detto l’inquilino della Casa Bianca, ricordando che il 2014 è stato l’anno più caldo mai registrato dall’inizio del rilevamento delle temperature nel 1880.

2014101602243401536Secondo più grande emettitore di gas a effetto serra dietro la Cina, gli Stati Uniti hanno intrapreso un percorso per una riduzione del 26-28% entro il 2025. “È un problema che va ben oltre la mia presidenza”, ha commentato Obama. “Negli anni, voglio essere in grado di guardare i nostri figli e i nostri nipoti negli occhi e dire loro che abbiamo fatto tutto il possibile per proteggere” il pianeta, ha aggiunto il presidente Usa. Obama ha annunciato che mercoledì, in occasione della Giornata mondiale della Terra, si recherà in visita nel parco nazionale di Everglades, in Florida, “uno dei luoghi più singolari del Paese, ma anche uno dei più fragili”. In questa parte del Paese, “l’aumento del livello del mare mette in pericolo un tesoro nazionale e il motore economico dell’industria del turismo”, ha affermato. Il presidente americano, che ha fatto della lotta al cambiamento climatico una delle sue priorità, spera di concludere un accordo mondiale sul clima nel prossimo mese di dicembre a Pagiri, sei anni dopo il fallimento del summit di Copenaghen al quale aveva partecipato.