Pasqua: la grande croce di Sezze diventa antenna per un giorno

MeteoWeb

grande croce di SezzeTrasformare per un giorno un’enorme croce di metallo in un’antenna ad alta frequenza per dialogare con i radioamatori di tutto il mondo e lanciare “un messaggio di pace e amicizia senza distinzione di sesso, razza o religione”. Per il terzo anno si realizza a Sezze, in provincia di Latina, l’iniziativa del Venerdi’ Santo dei radioamatori dell’Associazione ‘Onda Telematica’ (sezione di Latina). I soci sono riusciti ad adattare la grande struttura metallica che compone la croce – donata al paese nel 1952 dalle acciaierie di Terni – in un vero e proprio strumento, in grado di trasferire energia tra la radio e lo spazio libero. “Sono felice di far conoscere questo nostro monumento in tutto il mondo attraverso uno strumento importante come la radio – ha il promotore Antonio Abbenda – questo esperimento, ci aiuta anche a mantenere attive le nostre capacita’ di radioamatori nel trasformare -in caso di emergenza o estrema calamita’ naturale – qualsiasi struttura conduttiva in un’antenna, riuscendo cosi’ a garantire le comunicazioni anche in assenza delle classiche reti telefoniche”. Entusiasta anche il sindaco di Sezze, Andrea Campoli: “Esprimo gratitudine nei confronti degli organizzatori dell’evento che porta lustro alla nostra cittadina coniugando tecnologia e tradizione. Non ho esitato un attimo ad autorizzare l’utilizzo della croce per questo esperimento che sta diventando un appuntamento che consente di far conoscere Sezze e le sue bellezze nel mondo”. All’evento e’ collegato anche un premio/diploma “3/o Award Croce dell’Anfiteatro” che sara’ inviato a tutti i radioamatori che collegheranno via radio la stazione speciale.