Pasquetta: il freddo rovina le scampagnate nelle aree verdi in Ciociaria

MeteoWeb

Pasquetta sulla neve a Campocatino (Guarcino)

snowstorm neve freddoPasquetta in tono minore nelle aree verdi del nord Ciociaria. Il freddo ha scoraggiato i gitanti e solo in pochi hanno raggiunto i prati lungo le sponde del fiume Aniene tra Filettino e Trevi nel Lazio, di solito in questa circostanza affollati da migliaia di persone. In tutto il nord Ciociaria le temperature da ieri sono precipitate e anche oggi il clima e’ piuttosto rigido. Una situazione che ha ostacolato la scampagnata di Pasquetta, che cosi’ non ha fatto registrare ne la solita affluenza. Quasi la stessa situazione sui prati degli Altipiani di Arcinazzo. Pochi turisti anche a Fiuggi, dove le terme restano chiuse. “Abbiamo poche presenze mordi e fuggi – dice il vicepresidente di Federalberghi Lazio, Freanco Tucciarelli -, ma pochissime quelle negli alberghi. Siamo preoccupati per la difficile situazione delle terme e speriamo si arrivi subito a una soluzione per garantire una regolare stagione termale”. Pasquetta sulla neve a Campocatino (Guarcino), dove oggi, con gli impianti di risalita tutti in funzione, in molti hanno affollato le piste da sci. Tracciati bianchi aperti anche a Campo Staffi, dove ieri per il maltempo non era stato possibile ospitare i patiti della neve.