Rosetta si allontana dalla “sua” cometa, la accompagna verso il Sole

MeteoWeb

La posizioneè ideale per catturare meglio i segnali del lander Philae

La sonda europea Rosetta si e’ allontanata un po’ dalla sua cometa, sempre piu’ attiva a mano a mano che si avvicina al Sole. ”Adesso e’ tornata a circa cento chilometri dalla cometa, in un secondo momento cercheremo di andare piu’ vicini”, ha detto all’ANSA il ‘pilota’ di Rosetta, Andrea Accomazzo, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa). ”Rosetta – ha aggiunto – e’ pienamente operativa, ha continuato a percorrere la sua orbita intorno alla cometa e tutti i suoi strumenti sono perfettamente funzionanti”. Dai primi di febbraio ha fatto due passaggi ravvicinati alla sua cometa la 67P/Churyumov-Gerasimenko, che sta diventando sempre piu’ attiva mentre si avvicina al Sole. Proprio questa attivita’ recentemente ha provocato qualche problema ai sensori che permettono alla sonda di orientarsi con le stelle. ”E’ successo che le polveri liberate dalla cometa erano cosi’ numerose che i sensori hanno cominciato a confonderle con le stelle. Per questo – ha spiegato Accomazzo – si e’ deciso di modificare la traiettoria di Rosetta, allontanandola dalla cometa”. Di conseguenza la sonda sta osservando la sua cometa da lontano: ”Non e’ una notizia negativa – ha rilevato – perche’ diventano possibili nuove opportunita’ per osservare la cometa e il contatto radio e’ migliore”. La posizione, secondo Accomazzo, e’ ideale per catturare meglio i segnali del lander Philae, quando questo potrebbe risvegliarsi dall’ibernazione grazie alla maggiore vicinanza al Sole. Un evento che potrebbe accadere fra giugno e luglio.