Salute: trovata la “firma” dell’obesità, aiuta a trovare i soggetti a rischio

Studio coordinato dall’Imperial College di Londra e pubblicato da Science Translational Medicine

Ancora prima che nell’aspetto fisico la ‘firma’ dell’obesita’ puo’ essere trovata nelle urine, dove sono presenti diversi metaboliti, sostanze ‘di scarto’ dell’organismo che pero’ possono dare molte informazioni. A trovare quelli legati all’eccesso di peso, che potrebbero aiutare anche a scovare il problema prima che si presenti, e’ stato uno studio coordinato dall’Imperial College di Londra e pubblicato da Science Translational Medicine. I ricercatori hanno analizzato le urine di oltre 2mila persone, trovando 29 metaboliti direttamente correlati al peso corporeo. Nove di questi, spiegano gli autori, sono sostanze prodotte dai batteri dell’intestino, una prova delle responsabilita’ di questi microrganismi nell’obesita’. In un caso la sostanza trovata e’ legata ad alcuni processi chimici alla base delle malattie cardiovascolari. ”E’ possibile trovare questa ‘firma’ anche in persone che non sono obese – scrivono gli autori -. Questo ci permetterebbe di identificare i soggetti a rischio e intervenire precocemente”.