Scoperta in Sicilia una nuova specie di funghi, cresciuti dentro un vaso di orchidee

MeteoWeb

In Sicilia è stato scoperto un nuovo ceppo genetico di una specie di funghi. La scoperta è stata possibile grazie alla collaborazione di Lagambiente, l’associazione siciliana “Fungaioli siciliani” e l’Università del Portogallo

A Messina, è stata scoperta una nuova specie di funghi denominata “Lactocollybia epia”. La scoperta è stata possibile grazie al lavoro di collaborazione fra la sezione barcellonese dei “Fungaioli Siciliani” con Legambiente del Longano e l’Università di Evora, il secondo Ateneo più antico del Portogallo. Lo studio è durato ben due anni, in cui sono stati raccolti diverse specie sul territorio peloritano, studi che hanno portato poi all’identificazione della nuova specie. Ma la ricerca è partita in modo del tutto casuale, poichè il fungo si è sviluppato su pezzi di corteccia di pino, su un vaso di pianta di orchidee, in un compostaggio di terriccio proveniente dalla Russia. Da come si può leggere dalla Gazzetta del Sud di stamani, il fungo è stato poi raccolto da Rosita Torre per essere consegnato per essere analizzato da Nicola Amalfi, il micologo dell’associazione barcellonese “fungaioli siciliani”. Il lavoro di analisi è stato coordinato dal professor Paulo de Oliveira, docente della facoltà di biologia molecolare di Evora, in Portogallo. Il professore è riuscito a confermare l’esistenza del nuovo ramo genetico della specie e la notizia già è rimbalzata nella comunità scientifica internazionale.