Slavine in Val D’Aosta: due scialpinisti in ospedale

MeteoWeb

Il primo nella zona di Col d’Oren, il secondo episodio nella valle del Gran San Bernardo

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Due scialpinisti feriti, ma non in condizioni serie, in Val d’Aosta in due diversi episodi. Il primo nella zona di Col d’Oren, vicino al rifugio Nacamuli, dove una slavina si e’ staccata a 2.900 metri di altezza travolgendo un gruppo di 6 scialpinisti; uno di loro, un 29enne di Milano, e’ rimasto sepolto sotto la neve ed e’ stato trovato da uomini a piedi del Soccorso alpino, dopo che, a causa del maltempo, l’elicottero della protezione civile locale non ha potuto raggiungere la zona. Gli altri sono tornati con propri mezzi in albergo. A dare l’allarme un altro componente del gruppo, rimasto in hotel. Il secondo episodio nella valle del Gran San Bernardo, dove una colata di neve ha investito una scialpinista 57enne a 2.400 metri d’altezza. Trasportata in ospedale da uomini del soccorso alpino, le sono state diagnosticate solo contusioni.