Terremoti ed eruzioni, l’assessore Cosenza: “serve una buona legge di protezione civile”

MeteoWeb

L’assessore Cosenza crede serva una legge urbanistica valida per ridurre i rischi provocati da eruzioni e terremoti

“Si deve costruire una buona legge urbanistica di protezione civile con vincoli di protezione civile moderni e soprattutto piani di emergenza adeguati”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Protezione civile Edoardo Cosenza intervenuto al convegno su ‘Sviluppo dell’area occidentale e rischio vulcanico’ promosso dall’Arcen. Cosenza ha sottolineato che l’area di Bagnoli era gia’ compresa nella zona rossa varata nel 2001, e successivamente modificata, per il rischio vulcanico dei Campi flegrei. Una zona rossa che, ha sottolineato Cosenza, “lo Sblocca Italia non influenza”. Secondo l’esponente della Giunta regionale, la nuova legge urbanistica di protezione civile “non deve limitarsi a indicare divieti, ma deve puntare al concetto di far aumentare la sicurezza globale prevedendo infrastrutture ampie e una serie di misure”.

lastMob2_vesuvioUna legge alla cui base – ha aggiunto Cosenza – “deve esserci una grande sensibilita'”. La Regione Campania – come ricordato – ha istituito un gruppo di lavoro per le emergenze vulcaniche che ha come obiettivo “la pianificazione di emergenza dell’area vesuviana e di quella flegrea”. Secondo il vicepresidente Acen Gennaro Vitale :”particolare attenzione dovrebbe essere rivolta alle vie di fuga che potrebbero essere ostruite da detriti ed edifici crollati, motivo per cui – aggiunge – le misure di emergenza dovrebbero prevedere il consolidamento degli edifici prospicienti le principali vie di fuga”. Vitale ha concordato con l’assessore regionale rispetto alla necessita’ che “conservazione e innovazione devono coesistere trasformando le citta’ in sostenibili e resilienti avendo dunque la capacita’ di ripristinare la propria condizione di equilibrio a seguito di un intervento esterno come un’emergenza vulcanica”. Un’area, quella occidentale, su cui il Comune di Napoli – come sottolineato dall’assessore comunale all’Urbanistica Carmine Piscopo“sta lavorando su piu’ fronti da quello ambientale fino alla programmazione urbanistica anche se ovviamente – ha concluso – non ci aspettavamo lo Sblocca Italia”.