Terremoto in Nepal: identificate 15 vittime della valanga dell’Everest

Lo ha fatto sapere il dipartimento nepalese del Turismo, precisando che tra le vittime ci sono cinque stranieri

Sono state identificate 15 persone uccise nella valanga sul monte Everest scatenata dal terremoto di magnitudo 7.9 che ha colpito sabato scorso il Nepal. Lo ha fatto sapere il dipartimento nepalese del Turismo, precisando che tra le vittime ci sono cinque stranieri; due americani, un dirigente di Google, Dan Fredinburg, e Marisa Eve Girawong, l’australiano Renu Fotedar, il cinese Ji Jenfang e il giapponese Yomagato Horosi. Le altre dieci vittime sono nepalesi e sono state identificate come Lakpa Chhiring Sherpa, Shiva Kumar Shrestha, Pema Hisi Sherpa, Dawa Chhiri Sherpa, Pemba Sherpa, Chhimi Dawa Sherpa, Milan Rai, Pasang Temba Sherpa, Krishna Kumar Rai e Tenjing Bhote. Nella valanga avrebbero perso la vita 19 persone, ma finora ne sono identificate solo 15.