Terremoto in Nepal, medico: manca tutto per curare i feriti

MeteoWeb

L’ospedale è stato danneggiato dal sisma ed è solo parzialmente agibile

Negli ospedali nepalesi, sovraffollati da feriti, manca di tutto. A lanciare l’allarme, tramite l’Associazione Medici dell’Alto Adige per il mondo e’ il medico Ram Shresta del Dhulikhel Hospital, che si trova ad una trentina di chilometri da Kathmandu. L’ospedale e’ stato danneggiato dal sisma ed e’ solo parzialmente agibile. E’ stato istituito un campo medico nel quale attualmente si trovano 500 feriti gravi, informa Shresta. “I medici lavorano 24 ore su 24 fino allo sfinimento. Stanno finendo farmaci, materiale di medicazione, antidolorifici e anestetici”, scrive il medico. Aumentano, prosegue, le infezioni e spesso l’amputazione resta l’unica via percorribile per evitare conseguenze ancora piu’ gravi per i pazienti.