Terremoto in Nepal: molte spedizioni sull’Everest, blackout dei telefoni

MeteoWeb

Le comunicazioni telefoniche sono rese difficili a causa di blackout dei collegamenti

Grande preoccupazione per le molte spedizioni presenti sull’Everest si registra in queste ore nel mondo dell’alpinismo italiano dopo le notizie del forte terremoto in Nepal. Le comunicazioni telefoniche sono rese difficili a causa di blackout dei collegamenti. “I mie contatti non rispondono al telefono, credo che siano saltate tutte le linee”, racconta da Aosta l’alpinista Marco Camandona, conquistatore di vari 8.000 (Everest, Kangchenjunga, K2 e Annapurna). “Siamo nel periodo buono per il trekking e le spedizioni”, aggiunge Camandona. “La’ e’ piena stagione e di spedizioni ce ne sono moltissime”, conferma Adriano Favre, direttore del soccorso alpino valdostano ed esperto di spedizione himalayane. “Per ora non sono giunti messaggi di alpinisti in difficolta’, c’e’ gente sparsa ovunque e se e’ successo qualche guaio in montagna e’ probabile che lo si sappia nelle prossime ore dai campi base”.