Terremoto Nepal: a Kathmandu raccolte 200 tonnellate di spazzatura

Cresce il timore per il rischio epidemie, utilizzati 12 mila litri di disinfettante solo nella capitale

Sei giorni dopo il sisma di magnitudo 7.9 che ha colpito il Nepal causando oltre 5.800 morti, le autorità hanno iniziato a portare via la spazzatura dalla capitale Katmandu. “Circa 200 tonnellate di rifiuti sono state raccolte oggi, e domani le operazioni proseguiranno”, hanno riferito a Xinhua funzionari della divisione di gestione ambientale delle autorità cittadine di Katmandu (Kmc). Le autorità hanno inoltre deciso di usare nella capitale per scopi igienici 12mila litri di fenolo, una sostanza disinfettante. L’accumulo dei rifiuti nelle strade e nelle aree aperte della città ha fatto crescere i timori per lo scoppio di epidemie e di rischi per la salute. Diverse centinaia di abitanti sono già ritornati nei loro villaggi di origine a causa del pericolo sanitario di Katmandu, che è servita da una sola discarica.