Terremoto Nepal, il fratello di uno degli italiani dispersi: “preoccupati ma fiduciosi”

MeteoWeb

Le parole del fratello di Nanni Pizzorni: “siamo preoccupati ma anche fiduciosi”

Siamo preoccupati ma anche fiduciosi. Sono zone impervie dove mettersi in contatto e’ difficile“. Gianluca Pizzorni sta vivendo ore di angoscia in attesa di avere notizie dal fratello: “E’ vero – prosegue – che con Nanni e gli altri ci dovevamo sentire solo ogni due giorni ma speravano di avere un contatto immediato con lui dopo quello che e’ successo“. La famiglia Pizzorni e’ in costante contatto con la Farnesina: “Speriamo a breve di ricevere una notizia positiva – puntualizza dalla sua abitazione sulle alture di Recco – . Ci auguriamo che sia solo un problema di comunicazione dovuto a quanto accaduto“. Giovanni “Nanni” Pizzorno che era titolare di una ditta di idraulica e climatizzazione era un torrentista e speologo di fama internazionale. Questa per lui era la prima volta in Nepal. Prima di questa missione era stato alle isole di Reunion davanti al Madagascar.