Terremoto Nepal, la solidarietà di L’Aquila: soldi e farmaci a chi condivide lo stesso dramma

Il dramma del terremoto unisce le due popolazioni ed il Consiglio Comunale de L’Aquila dona 10 mila euro ai terremotati nepalesi

L’Aquila e il Nepal: due realta’ diverse e distanti migliaia di chilometri ma accomunate dall’aver vissuto un unico grande dramma. Un filo rosso che lega due popolazioni, che oggi sono piu’ che mai vicine grazie anche all’iniziativa lanciata dal Consiglio comunale de L’Aquila. In segno di solidarieta’ fattiva verso popolazioni del Nepal colpite dal sisma del 25 aprile, il Consiglio aquilano ha infatti approvato questa mattina un ordine del giorno, firmato all’unanimita’ da tutti i consiglieri comunali presenti, per donare il proprio gettone di presenza e 10.000 euro ad Agire, il network italiano di risposta all’emergenza che raggruppa sette tra le principali Ong che operano in Nepal (ActionAid, Cesvi, Gvc, Intersos, Oxfam, Terre des Hommes, Sos Villaggi dei Bambini).

Terremoto a  L'Aquila
Terremoto a L’Aquila

 Un atto significativo e piu’ che mai sentito della comunita’ aquilana, anch’essa colpita nel 2009 da un terribile sisma, che ha scelto di farsi promotrice di iniziative simili di solidarieta’ anche da parte di altri comuni italiani. E’ ripresa, inoltre, l’iniziativa spontanea di alcuni cittadini che si sono attivati al fine di poter inviare medicinali di prima necessita’ alla popolazione del Nepal, impegnando anche alcune aziende regionali di distribuzione farmaci. Iniziative importanti da parte del Comune aquilano, il quale si augura che simili iniziative vengano proposte al piu’ presto da altri comuni italiani. Proprio per sollecitare le altre realta’, il Comune de L’Aquila si impegna a farsi promotore verso l’Anci, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.