Umbria: la Regione stanzia 46 interventi di prevenzione sismica

MeteoWeb

L’importo totale dei 46 contributi assegnabili ammonta a 1.482.852 euro

Piazza Grande, GubbioQuasi un milione e mezzo di euro per interventi di prevenzione sismica su edifici privati. È quanto ha stanziato la Giunta regionale dell’Umbria utilizzando i fondi non spesi nei precedenti programmi.
L’esiguità dei contributi, rispetto alle spese complessive per gli interventi strutturali, in un periodo economicamente sfavorevole però hanno determinato un elevato numero di rinunce dei soggetti privati ammessi a contributo che hanno prodotto un avanzo di 1.499.216,73 euro che possono essere utilizzati per nuovi interventi di prevenzione sismica su edifici privati destinati a residenza stabile e continuativa di nuclei familiari e/o all’esercizio continuativo di arte o professione e/o agli destinati ad attività produttive. I soggetti privati ammessi a contributo per interventi di miglioramento sismico e rafforzamento locale sono 46, distribuiti in 5 Comuni: Città di Castello (10 interventi per 360.100 euro), Gubbio (29; 926.952 euro), Pietralunga (2; 41.300 euro); San Giustino (2; 64.500 euro) ed Umbertide (3; 90.000 euro). L’importo totale dei 46 contributi assegnabili ammonta a 1.482.852 euro, con una economia di circa 16 mila euro che sarà destinata, insieme ad ulteriori somme eventualmente non attribuite, al finanziamento di interventi dell’attuale programma o in quelli futuri.