WWF: i buoni costumi alimentari fanno bene al pianeta

MeteoWeb

La tutela dell’ambiente e la promozione dei modelli sostenibili è la grande sfida di Expo

“Quello che consumi consuma il Pianeta. Imparando a ridurre la nostra impronta alimentare miglioriamo il nostro benessere attuale e futuro, conservando la ricchezza della vita sulla Terra”. Questo il messaggio che il Wwf lancia, a poche ore dall’inaugurazione dell’Expo a Milano, con il progetto ‘La natura del cibo. Una sola Terra per nutrire il Pianeta’, vincitore del bando Mipaaf per Expo. La presentazione si e’ svolta stamani al ministero delle Politiche agricole, alla presenza del titolare del dicastero Maurizio Martina e del presidente del Wwf, Donatella Bianchi.
“La tutela dell’ambiente e la promozione dei modelli sostenibili e’ la grande sfida di Expo- spiega Martina- Dobbiamo garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per una popolazione mondiale in crescita attraverso modelli produttivi che tutelino le risorse e riducano gli sprechi. Sostenibilita’ ambientale e conservazione del territorio sono le parole chiave del cambiamento ed Expo sara’ il momento di svolta verso una nuova strategia ambientale”.
Il progetto ‘La natura del cibo’ prevede diverse tipologie di azioni ed eventi che partiranno proprio il 1^ maggio e per tutta la durata di Expo e che punteranno proprio sulla riflessione tra qualita’ della dieta alimentare e conservazione degli ecosistemi.
Infatti, “in Italia e nel resto del mondo, abbiamo bisogno di consumatori e aziende agricole e agroalimentari che tutelino la biodiversita’, abbattano l’uso dei prodotti chimici, riducano i consumi idrici e le emissioni di CO2- prosegue Bianchi- ma c’e’ anche bisogno che diano il giusto valore al capitale naturale, garantendo oggi e nel futuro il nostro benessere”.