Xylella, il ministro Martina: “fare luce su abbattimenti e fitofarmaci, pretendiamo verità”

MeteoWeb

Xylella02“Parliamo di abbattimenti mirati” che riguardano in “maniera selezionata le piante che sono bruciate dalla malattia per salvare tutto il resto. Questo bisogna dirlo per amore di verita’ e per rispetto di questo territorio”. Lo ha detto il ministro per l’Agricoltura, Maurizio Martina, a proposito delle misure previste dal piano Silletti per far fronte alla Xylella fastidiosa che ha colpito gli ulivi pugliesi. Martina ha spiegato che nei prossimi “quindici giorni” bisognera’ aver messo in pratica le misure previste, tra cui “arature, sistemazione terreni e potature dove e’ il caso”. “Tanto piu’ siamo operativi e forti insieme – ha aggiunto – tanto piu’ potremo chiedere cose in Europa”: il 27 aprile e’ previsto un tavolo tecnico a Bruxelles. “Non si stratta – ha precisato – di dividersi tra fan della eradicazione e difensori dello status quo. In maniera forte chiedo a tutti di dare una mano”. “Quando parliamo di fitofarmaci – ha aggiunto il ministro – serve un atto di verita’: non parliamo di elicotteri che inondano di insetticidi mai visti in questo territorio. Si interverra’ in maniera professionale e seria, piu’ organizzata, per evitare l’utilizzo della eradicazione in maniera piu’ violenta. O si fanno bene alcune operazioni che sono nel piano oppure non si puo’ pretendere di risolvere il problema senza fare nulla”. “Il ministero – ha concluso – tra quindici giorni torna qui per capire lo stato di avanzamento di questa operativita’. E non contemplo uno scenario diverso da questa operazione che chiama tutti alla responsabilita'”.