Astronomia: il cielo del mese di maggio 2015

Cosa ci riserva il cielo del mese di maggio. I pianeti ancora protagonisti

Il cielo del mese di maggio 2015 rende nuovamente protagonisti, come il mese scorso, i pianeti: Mercurio è ben visibile di sera e Saturno è visibile per tutta la notte, come  anche Giove e Venere. Nella prima parte del mese dopo il tramonto, guardando ad ovest si potranno scorgere allineati Mercurio, Venere e Giove, mentre a sudest sorge Saturno.

Il Sole si trova nella costellazione dell’Ariete fino al 14, per poi passare nel Toro: il 1 maggio sorge alle 06:07 e tramonta alle 20:08; il 15 maggio sorge alle 05:50 e tramonta alle 20:23, il 31 maggio sorge alle 05:38 e tramonta alle 20:38. La Luna il 14 alle 23:47 raggiunge il perigeo (366.026 km), mentre il 26 alle 22:24 raggiungerà l’apogeo (404.245 km). Sarà Piena il 4, raggiungerà l’Ultimo Quarto l’11, sarà Luna Nuova il 18 e poi Primo Quarto il 25.

STELLE CADENTI 1I primi giorni del mese sono i migliori per osservare Mercurio nel 2015. Durante la seconda metà del mese l’altezza sull’orizzonte occidentale si riduce molto velocemente ed il pianeta diventa inosservabile. Il 30 maggio “danzerà” in una congiunzione con il Sole. Anche in riferimento a Venere, nel corso dei primi giorni del mese giunge al culmine il periodo di migliore osservabilità. Marte è molto vicino al Sole ed è impossibile osservarlo. Giove è il secondo astro più luminoso dopo Venere (entrambi i pianeti si trovano sull’orizzonte occidentale). Saturno è osservabile per tutta la notte (inizialmente a est, poi a sud nelle ore centrali della notte e infine verso occidente prima dell’alba). Difficile l’osservazione di Urano, ancora basso sull’orizzonte orientale. Nettuno (con un telescopio) può essere osservato al mattino presto, ancora basso sull’orizzonte orientale, e a fine maggio si troverà a sudest all’alba.

STELLE CADENTICostellazioni: Leone e Vergine dominano la volta celeste del mese di maggio (tra le stelle più luminose Regolo e Spica). L’Orsa Maggiore si trova allo zenit, e tra le due Orse si trova la costellazione del Dragone. Al centro del triangolo formato da Orsa Maggiore, Leone e Bootes, le costellazioni dei Cani da Caccia e della Chioma di Berenice. Nelle prime ore della sera, basse sull’orizzonte occidentale, l’Auriga, i Gemelli e la costellazione del Cancro.
In tarda serata sorgono a sudest la Bilancia, lo Scorpione, l’Ofiuco e il Sagittario. Sopra l’Ofiuco, la Corona Boreale e la costellazione di Ercole. A nord, sotto l’Orsa Minore, si trovano poi Cassiopea e Cefeo. A nordest cominciano ad affacciarsi la Lira, il Cigno e l’Aquila, in anticipazione di ciò che ci aspetta nel cielo estivo.

Congiunzioni: Luna-Saturno il 5 alle 3; Luna-Mercurio il 19 alle 21; Luna-Venere il 21 alle 22:30; Luna-Giove il 23 alle 22:30.