Caldo killer in India: allarme ozono a New Delhi

MeteoWeb

La capitale indiana di 18 milioni di abitanti è stata classificata dall’OMS come la città più inquinata del mondo

Il clima torrido che da una decina di giorni ha investito gran parte dell’India, ha causato un aumento dell’inquinamento atmosferico a New Delhi, in particolare per quanto riguarda l’ozono. Lo riportano oggi i media indiani. Secondo le centraline del System of Air Quality and Weather Forecasting Research (Safar), la media dell’ozono calcolata sulle otto ore ha toccato in alcune punte il livello di 240 microgrammi per metro cubico, oltre il doppio dei limiti permessi che sono di 100 microgrammi per metro cubico. Secondo gli esperti, l’inquinamento da ozono, spesso definito come ‘smog estivo’ perche’ creato dalle forti radiazioni solari, causa disturbi alla respirazione anche se respirato per poco tempo. La capitale indiana di 18 milioni di abitanti e’ stata classificata dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’ come la citta’ piu’ inquinata del mondo, in particolare per l’alto livello di polveri sottili provocate dai gas di scarico, dai cantieri edili e da diverse attivita’ di combustione di rifiuti.