Caldo soffocante in India, gli esperti non hanno dubbi: “colpa dei cambiamenti climatici”

MeteoWeb

Oltre 1.500 vittime, e l’ondata di caldo continua: un evento spaventoso

Un centro studi sul clima sostiene che l’ondata di caldo che ha investito l’India negli ultimi giorni causando circa 1.500 morti potrebbe essere legata ai cambiamenti climatici del pianeta. Il Centro per la Scienza e l’Ambiente di New Delhi (CSE) ricorda in un comunicato che il 2014 e’ stato uno degli anni piu’ caldi mai registrati in India e che le temperature medie degli ultimi dieci anni sono in netto aumento. Il clima torrido ha investito per la prima volta gli stati sud orientali dell’Andhra Pradesh e Telangana dove e’ stata registrata la stragrande maggioranza delle vittime. Il Cse prevede che le ondate di caldo saranno piu’ frequenti nei prossimi anni e che aumenteranno i fenomeni estremi. Per esempio, come fa notare l’esperta Arjuna Srinidhi, “il periodo attuale di caldo record risulta piu’ corto di quello del 2010, ma sta causando piu’ morti”. Cio’ potrebbe essere dovuto “all’improvviso cambiamento nelle temperature dopo un periodo prolungato di freddo e pioggia a febbraio e marzo”.