Cefalee: le donne si curano di più e meglio

MeteoWeb

Un’indagine sulle farmacie piemontesi tramite 9.100 questionari

Sono per lo più donne fra i 40 e i 60 (77,52%) le maggiori acquirenti di prodotti contro il mal di testa in farmacia e sono anche quelle che sanno cosa prendere: invece dei soliti analgesici da banco, puntano direttamente sui farmaci più specifici di ultima generazione, i cosiddetti triptani, superando i maschi di oltre il 7% nella correttezza della cura (35% a 27,9).
Perché le donne si curano di più e meglio? Innanzitutto perché il mal di testa è da sempre una malattia più femminile (per la sola emicrania il rapporto maschio/femmina è di quasi 1 a 3) e la loro esperienza in questa malattia supera di gran lunga quella dei maschi.
Ma, come ha dimostrato un’indagine sponsorizzata dalla FICEF (www.ficef.it) e condotta dall’Università di Torino in collaborazione con la FEDERFARMA Piemonte tramite la distribuzione di 9.100 questionari che i farmacisti si preoccupavano di far compilare a chiunque richiedesse farmaci per il mal di testa, il motivo è anche un altro: le donne si affidano di più al medico.
Quasi il 7% in più si reca da lui rispetto ai maschi (72,4% a 65,7) ricavandone quindi migliori consigli, anche perché gli parlano di più di questo problema (4,5% a 35,9). Solo nella consultazione dei centri specialistici i due sessi si avvicinano, anche se le donne restano comunque in leggero vantaggio: 21,7% contro il 17,4% dei maschi.