Clima: nasce la coalizione italiana in vista del vertice ONU a Parigi

MeteoWeb

Si chiama ‘Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima’, già 50 associazioni ne fanno parte fra cui Legambiente, Wwf Italia, Greenpeace

Nasce la coalizione italiana in vista del vertice mondiale di Parigi 2015, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop 21). Tante le associazioni coinvolte, gia’ 50, con un unico obiettivo: ”contrastare i cambiamenti climatici dando vita a una coalizione aperta a tutti quelli che condividono l’obiettivo di costruire iniziative e mobilitazioni comuni e diffuse, cosi’ da raggiungere la massima sensibilizzazione possibile sulla lotta ai cambiamenti climatici”. La coalizione italiana si chiama ‘Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima’. Per raggiungere l’obiettivo, viene spiegato, ”sara’ necessario interloquire con il governo italiano e con l’Unione europea perche’ assumano posizioni utili in sede di Cop 21”.

paris-climate”I cambiamenti climatici rappresentano oggi un’emergenza globale e locale, che mette a rischio la vita di persone, specie ed ecosistemi – si legge nel documento approvato dalla coalizione – in pericolo c’e’ la sicurezza di intere popolazioni in ogni area del Pianeta, costi economici, difficolta’ crescenti nell’accesso all’acqua, riduzione della produzione agricola, aggravamento delle condizioni di poverta’ e nuove cause di conflitto e di fuga: oggi si pongono esplicitamente questioni di giustizia climatica nel mondo”. Per questo l’appuntamento di Parigi a dicembre rappresenta ”una tappa molto importante” e ”non si puo’ dare per scontato che l’esito sia positivo, e sia cioe’ varato un accordo efficace, equo e incisivo”. Della coalizione fanno parte, tra l’altro, Legambiente, Wwf Italia, Greenpeace, Touring club, Acli, Cgil, Coldiretti, Cts, Federconsumatori, Fiom, Isde-Medici per l’ambiente, Marevivo, Oxfam, Slow food Italia.