Colombia, maxi-frana a Salgar: il governo promette una casa a chi l’ha persa

MeteoWeb

Maxi frana in Colombia, il presidente Juan Manuel Santos promette una casa gratis alle famiglie colpite

E’ salito ad almeno 78 morti e decine di feriti il pesante bilancio della frana che si e’ abbattuta sulla municipalita’ di Salgar, nel nord-ovest della Colombia. La tragedia e’ avvenuta nella notte tra domenica e lunedi’, mentre la popolazione dormiva, non lasciando scampo. Un muro di fango e detriti ha sommerso la zona, “sradicando tutto quello che incontrava sul suo cammino”, ha raccontato il sindaco, Olga Osorio, all’emittente Rcn radio. Il villaggio di Santa Margarita, uno dei quattro che compongono la municipalita’ di Salgar, 17mila abitanti in tutto, e’ stato praticamente “cancellato dalle mappe”. I soccorritori sono ancora al lavoro mentre si sta cominciando a rimuovere i detriti e a costruire ripari temporanei. Manca elettricita’, acqua potabile e gas, e le strade sono interrotte.

LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha promesso che il governo offrira’ una casa gratis alle famiglie che hanno perso tutto nella frana che il 18 maggio ha distrutto il villaggio di Salgar, nella regione settentrionale di Antioquia, che ha causato almeno 78 morti e centinaia di sfollati. Secondo l’ultimo bilancio ufficiale, ci sono inoltre 37 i feriti, mentre si cercano ancora numerosi dispersi. L’Unita’ nazionale per la gestione dei disastri (Ungrd) ha informato in un comunicato che solo 39 corpi sono stati finora identificati e che saranno riconsegnati in giornata alle famiglie. Tra gli sfollati, 373 si sono rifugiati in case di parenti e amici, mentre altri 151 sono stati sistemati in centri di accoglienza.