Costa Concordia: finita la fase di “alleggerimento”, adesso la nave verrà spostata

MeteoWeb

Il relitto sarà spostato nel Porto di Pra’ Voltri, dove arrivò lo scorso Luglio, il tragitto di 10 miglia  sarà percorso al traino di rimorchiatori

E’ terminata la fase di alleggerimento della Concordia e nei prossimi giorni la nave naufragata al Giglio sara’ spostata dalla diga foranea del Porto di Pra’ Voltri, dove arrivo’ lo scorso luglio, all’ex superbacino del Porto di Genova. Il tragitto, di circa 10 miglia all’esterno della diga foranea, verra’ percorso al traino di rimorchiatori. L’operazione durera’ circa 24 ore. Il Consorzio che gestisce il progetto di smantellamento attende solo l’autorizzazione formale al trasferimento e condizioni meteo-marine ideali. E’ stato il Consorzio che gestisce il progetto di smantellamento e riciclo della Concordia ad annunciare oggi la fine della prima fase del progetto di smantellamento e riciclo. “La nave e’ stata alleggerita di oltre 5.700 tonnellate di materiali (arredi e allestimenti interni) che hanno consentito di raggiungere il pescaggio necessario per il trasferimento del relitto dalla Diga Foranea del Porto di Pra’ Voltri all’area Ex Superbacino del Porto di Genova” spiega una nota. Attualmente il Consorzio e’ in attesa dell’autorizzazione formale al trasferimento da parte delle Autorita’ che avverra’ tramite rimorchio per una distanza di circa 10 miglia. “Le condizioni meteo-marine sono un fattore determinante nello stabilire la data esatta di avvio delle operazioni e per questo sono stati attivati diversi servizi di previsione meteo per individuare la finestra temporale piu’ opportuna gia’ a partire dalla prossima settimana” ha spiegato ancora il Consorzio. Le operazioni avverranno nell’arco di 24 ore nell’arco delle quali si effettueranno le manovre di uscita dal Porto di Pra’ Voltri, la navigazione, per cui e’ prevista una durata di circa 11 ore, e le manovre di ingresso e ormeggio nell’area ex Super Bacino del porto di Genova.