Domenica in natura, migliaia di visitatori nelle 80 Oasi del WWF

MeteoWeb

Il 24 Maggio l’Italia ha aperto le porte del suo scrigno di tesori “verdi”: oasi, parchi e giardini aperti al pubblico in occasione della Giornata Europea dei Parchi

Migliaia le persone che domenica scorsa hanno visitato le 80 Oasi del Wwf. ”Una giornata da ricordare”, spiega l’associazione che ringrazia anche tutti coloro che hanno contribuito alla Campagna Foreste lanciata per difendere il ‘cuore verde’ del nostro Pianeta. Tanti gli eventi per la Giornata delle Oasi, quello principale a Bosco San Silvestro, la bellissima Oasi campana dalla quale si gode uno spettacolare panorama sulla Reggia di Caserta. Al Bosco di Vanzago cascina Gabrina Lisa Casali, testimonial Wwf per l’alimentazione sostenibile, ha realizzato ricette anti-spreco. A Orbetello e Macchiagrande sono nati i primi pulcini di cavaliere d’Italia. Tante le altre iniziative come quello alle Gole del Sagittario in Abruzzo, oppure a Policoro in Basilicata dove e’ stata liberata una tartaruga marina curata al Centro di recupero dell’Oasi. Sono anche stati celebrati i 20 anni della Riserva regionale e Oasi del Wwf delle Saline di Trapani, e quella dell’Oasi dei Calanchi di Atri in Abruzzo. All’Oasi Le Cesine e’ stata presentata la nuova comunita’ del cibo sostenibile; tra le varieta’ alimentari riscoperte, la varieta’ antica del grano senatore Cappelli e l’aglio bianco del Salento. Il 24 maggio l’Italia ha aperto le vetrine dei propri gioielli verdi, non solo Oasi ma anche parchi e dimore storiche, in occasione della Giornata europea dei parchi.