Dubrovnik, la perla dell’Adriatico

MeteoWeb

 Viaggio a Dubrovnik, la perla dell’Adriatico

Se cercate una meta capace di conciliare mare ,storia e cultura Dubrovnik è la destinazione giusta. Situata in Croazia e conosciuta anche con il nome di Ragusa, è una città dal fascino innegabile. Piccola e bellissima è racchiusa tra mura alte e robuste. “La libertà non si vende per tutti i tesori del mondo”, è l’antico motto di questa città. Se ne comprende il significato solo dopo aver visitato, il museo War Photo Limited, che ospita la mostra fotografica permanente sulla guerra della ex Iugoslavia. Le foto descrivono gli orrori e le crudeltà del conflitto, mettendo a nudo il “ mito della guerra”, affinché la gente possa vederne il vero terribile aspetto.

dubrovnik01Al Centro Turistico di Dubrovnik si può assistere alla proiezione in 3D Animation sulla storia della città. Partite da questa visione, tra l’altro adattissima ai bambini, per capire e conoscere meglio il suo passato. Nel XI sec Dubrovnik era una delle potenze commerciali più importanti del mondo tanto da arrivare a rivaleggiare anche con la serenissima Venezia. Più volte bombardata, nel corso della storia è sempre riuscita a rinascere aggiudicandosi, a merito, il titolo di “perla dell’ Adriatico”. Nel 1979 l’Unesco l’ha inserita nella lista dei suoi patrimoni culturali.

Ma Dubrovnik è soprattutto il famoso Stradun. Cos’è? L’elegante via principale, tutta lastricata di marmo bianco, che attraversa il centro storico e va da Porta Pile a Porta Ploce (i due ingressi principali). Da qui si può andare per le vie parallele piene di locali e ristoranti. Unico inconveniente: è presa d’assalto dai turisti, soprattutto delle navi crociera. Ma, nonostante la grande folla rimane sempre pulitissima, ben organizzata, accogliente. Le mura, lunghe 2 km e alte 25 m,  sono la  caratteristica più importante di Dubrovnik. Costruite tra il XIII e il XVI secolo, sono interamente percorribili con una passeggiata di  circa un’ora. Molto suggestive al tramonto, con punti di scorci panoramici davvero pittoreschi! Un altro modo per godere del paesaggio mozzafiato di Dubrovnik è la funivia; parte da una stazione situata a nord delle mura cittadine e la vista che si gode dal monte Srd è impareggiabile(vale sicuramente la pena fare un po’ di fila); una volta arrivati in cima è possibile mangiare nella terrazza del ristorante panoramico.

dubrovnik02Il giro sotto costa in barca vi farà apprezzare ulteriormente la bellezza del mare croato. A Dubrovnik ci sono varie spiagge. La spiaggia di Banje è la più frequentata; vicino al centro, di giorno è uno stabilimento balneare di notte si trasforma in una delle discoteche più popolari di Dubrovnik. Più adatta alle famiglie invece la spiaggia di Copacabana, dove l’acqua è bassa e ci sono diversi giochi acquatici e punti di ristoro. La vicinanza alla città fa si che siano entrambe sempre molto affollate, per questo motivo i turisti preferiscono raggiungere, con un servizio di traghetto quotidiano, le isole Elafiti. Da queste isole, in tutto 14 ma solo 3 abitate, si gode di una magnifica vista sulla costa. Inserite in un vero paradiso naturale sono consigliate a chi cerca il vero relax e un’atmosfera unica e selvaggia.

dubrovnik03Il Festival estivo di Dubrovnik è il più importante di tutta la Croazia; tra Luglio e Agosto la città si anima di concerti e spettacoli di danza e teatro. Le vie e le piazze diventano il palcoscenico di artisti di fama mondiale. Non c’è occasione migliore per visitarla e riconoscere, che la bellezza di questa città in stile barocco-rinascimentale non ha mezze misure.

Il modo più facile per raggiungere Dubrovnik dall’Italia è l’aereo; l’aeroporto si trova a 24 km dal centro della città. In dieci ore si può arrivare anche con la nave con collegamenti da Bari .Per chi ha a disposizione un budget limitato  l’alternativa è l’autobus(da Trieste preventivate un viaggio di 15 ore). Dubrovnik può essere inserita anche come tappa di un viaggio on the road in auto alla scoperta delle bellezze della Croazia, in questo caso ricordatevi che la città vecchia è zona pedonale e il traffico nelle strade esterne è sempre intenso.