Ebola: salgono a 17 le persone in isolamento a Sassari

MeteoWeb

L’Asl precisa che si tratta soltanto di misure precauzionali, vista l’eccezionalità del caso

Altre quattro persone, sanitari del laboratorio analisi dell’Asl di Sassari che ha trattato le provette dell’infermiere sardo contagiato dall’ebola, sono in autoconfinamento precauzionale da ieri. Sale cosi’ a 17 il numero di persone in isolamento perche’ venute a contatto, piu’ o meno direttamente, con il volontario di Emergency attualmente in terapia al centro specializzato Spallanzani di Roma. Oltre alla madre e alle due sorelle dell’uomo, le altre 14 persone in osservazione sono coloro che l’hanno assistito, tra medici, infermieri e tecnici di laboratorio che hanno maneggiato le provette di sangue del malato quando l’uomo era ricoverato a Sassari, tra domenica e lunedi’ della scorsa settimana e la diagnosi non era ancora certa. La Asl precisa, comunque, che si tratta soltanto di misure precauzionali, vista l’eccezionalita’ del caso, ribadendo che “i protocolli sono stati seguiti alla lettera” e invitando a evitare ogni allarmismo. Nel frattempo continua il lavoro dell’unita’ di crisi che monitora l’evoluzione della situazione in citta’ e non e’ escluso che in giornata venga diramato un aggiornamento delle autorita’ sanitarie.