Gli Emirati annunciano la loro prima missione: la sonda “Speranza” su Marte nel 2021

MeteoWeb

A coordinare la missione sarà il Centro spaziale Mohammed bin Rashid

Gli Emirati Arabi Uniti lanceranno a breve la loro missione su Marte. Lo ha annunciato l’emiro di Dubai, Mohammed bin Rashid al-Maktum, che è anche vice presidente e primo ministro degli Emirati. La missione, che non prevede il ricorso ad astronauti, sarà affidata alla sonda ‘Amal’ (‘Speranza’ in arabo), che dovrebbe raggiungere il pianeta rosso nel 2021, in coincidenza con il 50esimo anniversario dell’unione tra i sette emirati. A coordinare la missione sarà il Centro spaziale Mohammed bin Rashid. Secondo le previsioni, Amal impiegherà circa nove mesi a coprire i 60 milioni di chilometri che ci separano da Marte. Con il lancio della sonda, gli Emirati si aggiungeranno ai soli cinque soggetti al mondo ad aver centrato o almeno provato a centrare l’obiettivo dell’esplorazione di Marte. I primi sono stati i sovietici, seguiti dagli Usa, dal Giappone, dall’Unione europea e dall’India.