In Sardegna è già caldo eccezionale: oggi si potrebbero toccare picchi di +40°C, domani sarà il turno della Sicilia

MeteoWeb

Valori davvero eccezionali per il periodo si stanno registrando in queste ore su diverse località sarde, già si segnalano picchi di +37.5°C

Siamo prossimi al “clou” di questa atipica onda di calore così precoce per la prima decade di Maggio. Nelle zone più interne della Sardegna oggi la “canicola” africana scaricherà tutto il suo potenziale, grazie al contributo “favonico” che potrebbe far schizzare i termometri su valori praticamente prossimi ai +40.0°C. Basti pensare che poco prima di mezzogiorno solo a Tertenia veniva misurata una temperatura di ben +37.5°C, mentre altre stazioni limitrofe hanno già abbondantemente oltrepassato la soglia dei +35°C +36°C col ruotare della ventilazione.

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14Pertanto sull’isola i +40°C più prematuri della storia climatologica d’Italia, e molto probabilmente d’Europa (su quest’ultimo caso bisognerà controllare tutta la mole di dati provenienti dalle stazioni “concorrenti” di Andalucia e Grecia), sono ormai ad un passo. Domani invece toccherà alla Sicilia, dove si potranno registrare valori davvero eccezionali nelle località più interne della regione. Attualmente il “rovente” flusso d’estrazione sahariana, dopo aver interessato la Sardegna, sta ripiegando verso la Sicilia, attraverso una calda ventilazione da sud-ovest in quota che sta sporcando il cielo con un ingente quantitativo di polvere finissima aspirata dai deserti sabbiosi algerini. Già in tarda mattinata in molte località dell’entroterra siciliano i termometri hanno varcato la soglia dei +32°C +34°C.

Rtavn302Ma temperature molto elevate si stanno registrando anche in montagna, tanto che in alcune località di montagna al momento vengono registrate temperature di poco superiore rispetto alle zone marittime, dove i termometri hanno appena superato i +24°C. In città come Messina o Catania, dove prevale ancora l’azione mitigatrice delle brezze di mare, non si superano nemmeno i +25°C a costo però di valori di umidità relativa ben più elevati. Nelle isole, come Lampedusa, interamente circondate dal mare, la temperatura attuale oscilla fra i +23°C e i +24°C. Questi incredibili divari termici fra le zone marittime e quelle dell’entroterra sono indotti proprio dall’effetto mitigatore del mare, ancora piuttosto freddo, che riesce ad ammorbidire gli effetti di questa calura davvero atipica per i primi giorni di Maggio, creando un piccolo strato di inversione termica proprio a ridosso della superficie marina più fredda. Ma nonostante l’azione di raffreddamento delle acque le temperature sono destinate ad impennarsi in maniera sensibile nelle prossime ore.

f66_temp925Il picco di questa ondata di calore fuori stagione si raggiungerà proprio fra la giornata di domani e quella di giovedì 7 Maggio, quando in molte località siciliane la colonnina di mercurio, nonostante l’azione mitigatrice delle brezze termiche, oltrepasserà la soglia dei +32°C +34°C, con picchi isolati fino a +38°C +39°C sull’entroterra, e localmente anche vicini alla fatidica soglia dei +40°C.