Incendio traghetto, compagnia: nessuna necessità di evacuazione

MeteoWeb

La nave ha fatto rientro nel porto di Bari alle 7:30 circa con gli impianti essenziali funzionanti

La motonave ‘Francesca’, dove la scorsa notte c’e’ stato un principio di incendio poco dopo la partenza da Bari, “e’ stata prontamente assistita dai mezzi di soccorso della Capitaneria di porto di Bari, ma non vi e’ stata necessita’ di evacuare passeggeri ed equipaggio”. Lo spiega in una nota la Afh spa-Adria Ferries di Ancona, societa’ esercente della motonave, sottolineando che il principio di incendio sviluppatosi in un locale macchine e’ stato “prontamente domato dal personale di bordo preposto”. “Non si segnalano feriti ne’ danni a terzi – si legge -. I passeggeri sono stati assistiti dal personale di bordo e costantemente informati sull’evoluzione dell’incidente, nonche’ dotati dei generi di conforto”. Il comando nave, “pur in grado di navigare con l’ausilio di un motore pienamente efficiente, in via del tutto prudenziale ha deciso di farsi trainare da un rimorchiatore inviato sul posto dalla Capitaneria di Porto di Bari per garantire l’arrivo piu’ celere in banchina. La nave ha fatto rientro nel porto di Bari alle 7:30 circa con gli impianti essenziali funzionanti – prosegue la nota – e la compagnia ha immediatamente predisposto il trasbordo dei passeggeri su altra motonave sociale, appositamente dirottata sullo scalo pugliese e che prendera’ da subito la linea per l’Albania in sostituzione della ‘Francesca’. La operazioni di trasbordo dei passeggeri sono tuttora in corso”. Secondo la Afh spa, la motonave era salpata intorno alle 23:15 da Bari diretta a Durazzo con 203 passeggeri a bordo e 53 membri di equipaggio. Il principio di incendio e’ avvenuto “intorno alla mezzanotte a circa 7 miglia dalla costa”. Anche se le fiamme sono state domate, “sono state attivate le previste procedure di emergenza e sicurezza con il puntuale e tempestivo coordinamento della Capitaneria di Porto di Bari e del Comando generale delle Capitanerie di Porto di Roma”, conclude la compagnia, ringraziando “tutte le autorita’ per la preziosa collaborazione”.