Le ciliegie: gustose e ricchissime di virtù benefiche e cosmetiche

MeteoWeb

Decantate dai Greci, sacre ai Giapponesi,  ideali per la nostra salute psico-fisica

Delle ciliegie si dice che una tira l’altra e la saggezza popolare non ha certo torto, date le incredibili proprietà benefiche di questi frutti. Le ciliegie, oltre ad essere particolarmente gustose, sono depurative, disintossicanti, remineralizzanti, energetiche, rinfrescanti, diuretiche, antireumatiche, antiartritiche e lassative. Contenendo zuccheri a basso indice glicemico, possono essere impiegate nelle diete dimagranti.

CILIEGIA 2Hanno solo 38 calorie per 100 grammi di prodotto, sono ricche di vitamina K, noto anticoagulante, sono ricche di potassio, che contribuisce alla regolarizzazione della pressione sanguigna; fosforo e calcio, indispensabile per la crescita delle ossa e dei denti. Grazie ai flavonoidi, le ciliegie contrastano i radicali liberi, mentre gli antociani, responsabili del colore rosso di questo frutto, combattono l’invecchiamento cellulare ed i caroteni proteggono dalle scottature, donando un’abbronzatura più omogenea. Inoltre, si rivelano efficaci nella regolarizzazione del ciclo sonno-veglia, aumentando la secrezione della melatonina da parte dell’ipotalamo e contrastando, così, l’insonnia.

CILIEGIA 4Ma le proprietà delle ciliegie sono infinite: riducono la concentrazione di colesterolo nell’organismo, attenuano le infiammazioni gastriche, proteggono la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie grazie alle vitamina A e C. Inoltre, sono ricche di fibre, che donano una piacevole sensazione di sazietà, controllando la fame; tengono sotto controllo l’acido urico, rivelandosi utili in caso di problemi alle articolazioni. Delle ciliegie, che contengono levulosio, uno zucchero che non ha controindicazioni per i diabetici, non si butta via nulla: la polpa, in particolare, è rivitalizzante per la pelle del viso, mantenendo i tessuti elastici, mentre la corteccia ha proprietà febbrifughe e anti-gotta ed i peduncoli, essiccati, sotto forma di decotto, si rivelano ottimi alleati nel contrastare cistite, calcoli e artrite.

CILIEGIA 5Alcuni consigli per l’acquisto: controllate che non presentino ammaccature, muffe e che siano uniformi nel colore, sode, compatte al tatto. Lavatele con amuchina o bicarbonato e risciacquatele con acqua corrente. Frutto del Paradiso, decantato dai Greci, la ciliegia è stato un simbolo di pace assoluta e ancora oggi viene considerata un cibo sacro per il Giappone, in grado di esercitare un’influenza positiva fisica e psicologica su tutto l’organismo.