Maltempo Emilia-Romagna: violenti temporali, esondazioni e allagamenti nella bassa Reggiana

MeteoWeb

Precipitazioni di 80/90 mm in un arco di tempo brevissimo, con punte in qualche caso fino a 130 mm

Esondazioni di fossi e canali, vasti allagamenti di campi e strade poderali, che hanno interessato anche stalle ed abitazioni e strutture come serre, fienili e capannoni. A S.Giacomo di Guastalla evacuati animali da una stalla di bovini da latte allagata. E’ il bilancio dei violenti temporali che nella serata di ieri hanno colpito la bassa Reggiana, fatta della Cia, Confederazione italiana agricoltura. D’intensita’ tale da poter parlare – viene spiegato – di “bomba d’acqua”, con precipitazioni di 80/90 mm in un arco di tempo brevissimo, con punte in qualche caso fino a 130 mm. Le zone maggiormente interessate sono proprio Guastalla, Novellara, Gualtieri, ma anche Campagnola e Luzzara. “Comuni ed aziende – constata Pietro Codeluppi della Giunta provinciale Cia – gia’ pesantemente flagellate dalla nevicata dello scorso 6 febbraio: un brutto stop per aziende che stavano cercando di riprendersi da quel primo evento”. La stessa azienda di Codeluppi, che ha dovuto ricostruire le serre sfondate dalla neve, ora si e’ ritrovata con le stesse serre allagate da circa mezzo metro d’acqua, e con l’impianto elettrico danneggiato. Il monitoraggio dei danni dovra’ proseguire nei prossimi giorni. “Si e’ trattato di un vero e proprio evento alluvionale – commenta Ada Giorgi, presidente del Consorzio di Bonifica Terre di Gonzaga in destra Po – di fatto percepito come una vera e propria bomba d’acqua visto che i millimetri caduti dalla serata alle prime ore di sabato sono stati 150”. “Il consorzio aveva provveduto a svuotare i canali (che erano in assetto irriguo) sulla base delle previsioni – afferma il direttore dell’ente consortile, Raffale Monica -, quando il cielo si presentava addirittura parzialmente soleggiato e nulla faceva presagire di quello che poi in poche ore e’ sceso”.