Nature difende i test sugli animali: un pericolo eliminare le leggi UE

MeteoWeb

La rimozione della Direttiva sarebbe un passo indietro per il benessere degli animali nell’Unione europea e per il ruolo guida dell’Europa nella promozione della salute umana e animale

Eliminare le attuali normative europee sulla sperimentazione animale sarebbe un pericolo per la scienza ma anche per la salute degli animali: e’ l’allerta della rivista Nature in vista della discussione, prevista la prossima settimana al parlamento Ue, per abrogare le attuali leggi promossa dai movimenti anti-vivisezione, soprattutto italiani. L’editoriale e’ firmato dalla genetista Kay Davis, dell’Universita’ di Oxford. Dopo aver accesso il dibattito nell’aula del Senato, il tema delle normative sulle sperimentazioni animali si allarga dunque all’Europa. Forte di 1 milione di firme raccolte, l’iniziativa europea anti-vivisezione “chiede l’abrogazione di una direttiva europea che protegge gli animali utilizzati per la scienza”, spiega Davis. “La rimozione della direttiva – scrive la genetista – sarebbe un passo significativo indietro sia per il benessere degli animali nell’Unione europea e per il ruolo guida dell’Europa nella promozione della salute umana e animale”. “Si tratta di una provocazione estremista”, ha commentato Silvio Garattini, direttore dell’Istituto Mario Negri. “Si tratta di movimenti ideologici – ha aggiunto – puramente antiscientifici”.