Nuova Sars: 3 casi confermati in Corea del Sud, 64 persone in isolamento

MeteoWeb

Le autorità hanno anche messo in isolamento per precauzione 64 persone

In Corea del Sud è stato accertato il terzo caso di Mers, la sindrome respiratoria del medioriente nota anche come nuova Sars. Lo ha reso noto il direttore del centro di controllo e prevenzione delle malattie sudcoreano, Yang Byung-guk, aggiungendo che gli ultimi due casi riguardano persone che sono state in contatto con un paziente rientrato nel Paese dopo un viaggio in Medioriente. Le autorità hanno anche messo in isolamento per precauzione 64 persone che fanno parte delle famiglie dei tre e il personale medico che si è occupato di loro, ha detto Yang. Gli ultimi due casi registrati sono la moglie del primo paziente e un uomo che ha condiviso con lui una stanza d’ospedale. Il primo contagiato aveva fatto un viaggio in Bahrain, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, dove gli era stata diagnosticata la malattia, ha spiegato Yang. Secondo il dottor Shin Hyoung-shik, specialista in malattie infettive responsabile dei trattamenti dei pazienti, gli ultimi due contagiati hanno la febbre ma non mostrano segni di difficoltà respiratorie. “Il primo paziente si sta riprendendo”, ha aggiunto. Secondo il ministero della Salute sudcoreano, non c’è il rischio che la malattia si diffonda perché tutte le persone entrate in contatto con i contagiati sono state isolate.