OMS: una trentina di Paesi hanno sistemi sanitari a rischio

MeteoWeb

“Occorre mettere in piedi dei sistemi sanitari in grado di poter resistere alle emergenze”

Sono un trentina i Paesi in possesso di un sistema sanitario a rischio, simile cioè a quelli di Sierra Leone, Liberia e Guinea che non sono riusciti a contenere la diffusione dell’epidemia di Ebola in Africa Occidentale: lo ha reso noto l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). “Occorre mettere in piedi dei sistemi sanitari in grado di poter resistere a questo genere di emergenze”, che si tratti di un’epidemia o di una catastrofe naturale, avverte l’Oms; gli altri Paesi a rischio si trovano per la maggior parte in Africa, ma anche in Asia e in America Latina.