Salute: al Giro d’Italia la t-shirt a raggi infrarossi per regolare la temperatura

MeteoWeb

La bioceramica aiuta a raggiungere velocemente un perfetto equilibrio termico, grazie a un miglioramento della microcircolazione e ad un’aumentata vasodilatazione superficiale

Una t-shirt a raggi infrarossi corre al Giro d’Italia. La maglietta in bioceramica, che è in grado di regolare la temperatura corporea mantenendola costante anche in condizioni estreme, da -40° a +36°, da oggi sarà indossata dai corridori del team Lampre-Merida. Nelle 21 tappe, durante le quali i corridori saranno chiamati ad affrontare tutti gli imprevisti meteorologici e a gareggiare con le più varie temperature, i 9 ciclisti della Lampre-Merida impegnati nella competizione potranno adattarsi a ogni temperatura. L’indumento – frutto di un brevetto tutto italiano, della start up comasca WarmWild – sfrutta la capacità delle fibre di bioceramica, composta da 25 materiali tra cui argento, tungsteno e carbonio, di riflettere ed emettere raggi infrarossi (Fir) che vengono assorbiti direttamente dalla pelle. “La bioceramica – spiega il cardiologo Giovanni Russo – aiuta a raggiungere velocemente un perfetto equilibrio termico, grazie a un miglioramento della microcircolazione e ad un’aumentata vasodilatazione superficiale. In questo modo gli atleti possono contrastare l’eccessiva sudorazione e la conseguente perdita di sali minerali oltre che la mancanza di comfort”. La maglietta, ricorda l’azienda produttrice, è stata testata in controlli a doppio cieco e crossover, come si fa in medicina.