Scienza: il “padre” del microchip a caccia della coscienza dell’universo

MeteoWeb

Federico Faggin alla ricerca della coscienza dell’universo: “un’equazione può descriverla”

La coscienza puo’ essere descritta da una formula matematica: la vuole trovare Federico Faggin, l’inventore italiano del primo microprocessore, ospite all’inaugurazione della mostra ‘Make in Italy’ al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. ”Nei prossimi anni – afferma Faggin – i computer diventeranno sempre piu’ intelligenti e sofisticati, ma non potranno mai replicare in tutto e per tutto la complessita’ della mente umana”. Cio’ che non potranno mai avere, secondo Faggin, e’ proprio la coscienza di se’, ossia la capacita’ di percepire le sensazioni interiori e l’esperienza del vissuto nell’istante in cui si compie. ”La coscienza – prosegue – e’ il frutto dell’evoluzione di una consapevolezza primordiale, che e’ una proprieta’ intrinseca della natura ed e’ gia’ presente nell’energia del Big Bang che ha creato lo spazio, il tempo e la materia”. Proprio per dimostrare scientificamente questa sua convinzione, il fisico ha creato nel 2011 la Federico ed Elvia Faggin Foundation, con sede nella Silicon Valley: grazie al contributo di fisici, informatici, biochimici e neuroscienzati, il ‘papa” del microchip vuole trovare l’equazione per descrivere questa energia consapevole che permea l’universo. ”Al momento stiamo lavorando a questa teoria matematica: credo che la nostra ricerca durera’ a lungo, ben piu’ della mia vita”, conclude.