Spazio, fonti russe confermano: Samantha rientrerà l’11 giugno

MeteoWeb

Il rientro della Soyuz era inizialmente previsto per il 14 maggio, ma è slittato dopo l’incidente del cargo Progress M-27M

Fonti dell’industria spaziale russa confermano che il rientro a terra dell’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, insieme ad altri due membri dell’equipaggio della stazione spaziale internazionale, avverrà il prossimo 11 giugno. La navicella Soyuz TMA-15M si sgancerà dal modulo Rassvet (alba) della stazione spaziale all’1.51 del mattino (ora di Mosca) dell’11 e l’atterraggio è previsto per le cinque, ha aggiunto la fonte citata dall’agenzia ufficiale Tass. Il rientro della Soyuz era inizialmente previsto per il 14 maggio, ma è slittato dopo l’incidente del cargo Progress M-27M che a fine aprile dopo aver mancato l’orbita per un problema del lanciatore si è disintegrato nell’impatto con l’atmosfera e sul Pacifico l’otto di questo mese. Insieme a Cristoforetti, in missione sulla stazione per l’agenzia spaziale europea, tornano a terra anche il russo Anton Shkaplerov, e l’americano Terry Virts e rimangono in orbita i russi GennadyPadalka e Mikhail Korniyenko e l’americano Scott Kelly.