Spazio: il team di ricerca Sate selezionato dall’Esa per migliorare i metodi di diagnostica

MeteoWeb

Sate sarà il contrattista principale e avrà come subcontrattista il servizio di Ingegneria Clinica della Ausl di Modena

Il team veneziano di ricerca e ingegneria Sate e’ stato selezionato dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per migliorare i metodi di diagnostica medica per gli astronauti durante le missioni nello spazio, nell’ambito di un contratto da 150mila euro. Sate sara’ il contrattista principale e avra’ come subcontrattista il servizio di Ingegneria Clinica della Ausl di Modena. Sate gia’ nel 2013 e nel 2014 vinse due bandi Esa, per sviluppare algoritmi e programmi software diagnostici per l’estrazione di informazioni utili alla prevenzione di guasti dall’enorme flusso di dati utilizzati nelle sale di controllo di volo delle sonde spaziali e dei satelliti dell’Agenzia. La Ausl di Modena possiede uno dei piu’ avanzati ed estesi sistemi informativi esistenti in Europa, sia per la quantita’ che per la qualita’ dei dati: il Servizio di Ingegneria Clinica raccoglie ogni anno piu’ di 600.000 immagini diagnostiche, mentre il laboratorio centralizzato di analisi fornisce oltre undici milioni di test all’anno. Il nuovo progetto di ricerca mettera’ a punto metodi innovativi che permetteranno l’analisi simultanea di piu’ parametri, individuando caratteristiche e pattern specifici per ogni soggetto associate all’evoluzione del suo stato di salute.